Scorci della città politica tra le righe del pensiero divergente

 

 

 

HOME

COMMENTI

EVENTI

RICEVIAMO

ARCHIVIO

 

 

IMPEGNO LETTERARIO

OPERE DI SINTESI

GIORNALI

ESTERNI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti: info@sanmarcoargentano-polis.it

 

 

 

 

 

Ci piace ospitare nel nostro sito la produzione letteraria di quegli autori, innamorati di questa città ed intensamente legati agli affetti delle persone care che non sono più tra noi, al di là e al di sopra di quegli atteggiamenti di manieristica presunzione che spesso induce a forme di esibizionismo deteriore.

È sulla scorta di sinceri slanci amicali, oltre che di stima profonda, che ci rendiamo modesto tramite che favorisca una più ampia diffusione di lavori che sono non secondari tra le cellule che compongono il volto della polis nella sua complessità e nella sua varietà di espressione.

Essi sono dei punti fissi che fanno da contraltare alla labile fugacità delle comunicazioni estemporanee che scorrono sui social-network, caratterizzandosi come paletti inamovibili nel panorama storico della produzione letteraria locale.

È chiaro che il tutto nasce dalla volontà degli autori (o chi per essi) di voler utilizzare questo strumento, piuttosto che altri, come bacheca, vetrina discreta e non chiassosa, per la custodia non gelosa delle espressioni concrete della propria sensibilità interiore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica pdf

Questo lavoro di Giovanni Credidio è la risultante dell’affettività e della memoria la cui combinazione ha prodotto nel suo animo l’esplosione del desiderio di affidare al ricordo di molti i tratti connotativi dello zio sacerdote, sospinto dal “vento isolano” della sua Sardegna per immergersi nell’humus della comunità sammarchese, rivelandosi figura non trascurabile nell’ampio panorama di religiosi che caratterizza la città di San Marco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovanni Credidio  nasce a San Marco Argentano (Cs) nel 1943. Laureato in ingegneria civile, ha operato per circa quarantaquattro anni nella scuola statale, prima come docente poi come dirigente, dedicandosi con passione all’insegnamento e successivamente all’integrazione scolastica dei soggetti portatori di handicap. È autore di numerosi articoli su giornali specializzati e di scritti specifici sulla normativa che riguarda l’integrazione scolastica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Applicazione e risultati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica pdf

di Nelson Jacovini (o Iacovini)

 

 

 

 

 

 

 

Qui non c'è spazio per ricordare la moltitudine di personalità, che ho incontrato nello svolgimento delle mie diverse attività e nella lettura di tanti libri.

Ma un obbligo morale mi impone di soffermarmi a lungo su di un economista, che mi ha aiutato a meglio definire la mia formula monetaria ed a servirmene nel concreto campo operativo. È l'ing. Nelson Jacovini, un geniale ricercatore, rimasto ignorato nel mondo accademico ed operativo italiano ed invece conosciuto all'estero, e specialmente nel mondo anglosassone. …

Nel 1962 scoprii per caso in agosto quel prezioso amico. A segnalarmelo fu Giovanni Ansaldo, allora direttore de "Il Mattino" di Napoli, del quale curavo la pagina economica. Giovanni Ansaldo, anche lui uomo di eccezionale intelligenza e di grande intuito, si era certamente limitato a leggere la sola introduzione con cui Nelson Jacovini presentava la sua ''Nuova teoria del reddito e della pianificazione finanziaria" e, lasciandomi libero di recensire o meno quell'opera, in un modo insolito tentò di impegnare la mia attenzione. Ero allora in vacanza e quindi con molto tempo disponibile per le buone letture. Tale si rivelò subito il citato volume di Jacovini, anche se una terminologia personale, il frequente ricorso a neologismi ed una impostazione insolita e del tutto nuova della teoria monetaria lo rendevano di difficile lettura. Ma poiché anch'io, come l'indimenticabile direttore Ansaldo, ero stato impressionato dalla eccezionale intelligenza di quello sconosciuto ricercatore, mi impegnai molto per comprendere la sua teoria e le nuove possibilità offerte al buon governo della moneta.

(Giuseppe Palladino – “Persone e vicende del mio tempo”)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nelson Jacovini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

N. Jacovini

- Money and the

Social Question

N. Jacovini

 - La situation  monetaire apres

N. Jacovini

- La situacion monetaria despuès

G. Palladino

- Una nuova teoria del reddito e dell'occupazione

G.Palladino

- Nelson Jacovini: un'esistenza dedicata alla ricerca economica...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

a poco meno di cent’anni dalla nascita